da Genova città dei diritti verso l’Aquila dei diritti negati

A Marta Vincenzi , Sindaco di Genova

Al Prof. Nando Dalla Chiesa, Responsabile del Progetto Genova Città dei diritti

La Settimana dei Diritti individua le urgenze e le emergenze, fissa l’agenda per il prossimo anno. L’esigenza primaria è di esser concreti, di tradurre in fatti lo sdegno e l’impegno.

Ecco una proposta, già annunciatavi durante la Messa dei diritti, a San Siro, il 18 luglio u.s., accolta quasi con entusiasmo liberatorio dai numerosissimi presenti. E’ che tutti sentiamo un forte moto di ribellione per quanto non la Natura, ma il Governo di questo Paese sta infliggendo ai cittadini dell’Aquila e dei centri d’intorno.

Il mancato avvio di una concreta azione di ricostruzione, l’utilizzo spregiudicato in chiave affaristica del sisma, la gestione poliziesca del territorio, la condizione di abbandono che gli abruzzesi, inascoltati, continuano a denunziare, la violenta repressione della protesta (a Roma, il 7 luglio), la difficoltà di accesso all’informazione e l’inadeguatezza da parte del Servizio Pubblico, costituiscono patente violazione dei diritti fondamentali in cui si estrinseca la cittadinanza: se la Repubblica richiede nel suo patto fondativo l’adempimento di inderogabili doveri di solidarietà politica, economica e sociale, non è dubbio che essi siano stati e continuino ad esser disattesi, a danno di chi, a pieno diritto, chiede di non esser abbandonato nel bisogno e nella disperazione.

Tali fatti spingono affinché Genova, Città dei diritti, non solo non resti passiva ma, con una condivisa azione di protesta, si renda in termini propositivi portatrice e sostenitrice dell’esigenza di un’azione di monitoraggio istituzionale continuativa del dopo terremoto.

Tale azione sembra utilmente perseguibile in sede ANCI (l’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia) che, a norma di statuto, tutela e rappresenta gli interessi generali dei Comuni, avendone la rappresentanza nei rapporti con il Governo, il Parlamento e tutte le istituzioni o gli Enti centrali, dinanzi alle istituzioni e agli organismi internazionali e dell’Unione Europea.

L’ANCI ha di già avviato un’azione di supporto tecnico in favore dei Comuni terremotati ed è all’evidenza utile perseguire e sostenere tale obiettivo.

Sembra però parimenti indispensabile perseguirne uno ulteriore, di essenziale importanza in questo momento: che si dia avvio ad un’azione di tutela dei cittadini dei Comuni terremotati incentrata sul monitoraggio continuativo delle politiche e degli interventi del Governo nazionale e regionale. L’obiettivo è quello della massima trasparenza, sia in chiave retrospettiva che prospettica, e va perseguito con determinazione, al fine di ristabilire quelle condizioni di accesso alla conoscenza dei fatti, oggi mancanti, fondamentali per stabilire chi porti la responsabilità di una situazione ogni giorno più grave.

L’idea è dunque che Genova, forte del ruolo assunto di Città dei diritti, interprete di un sentimento sicuramente condiviso dai più, lanci la protesta e attivi l’iniziativa in sede ANCI .

Genova, 27 luglio 2010

Promotori primi firmatari

Silvia Bisti, Alessandra Ballerini, Francesco Buccellato, Anna Raybaudi, Enrico Rovida, Enrica Origo, Elisabetta Rossi, Ambra Gaudenzi, Francesco Saverio Fera, Alfredo Alacevich. Patrizia Imperato, Enzo Paradiso,

Aderiscono

Don Andrea Gallo, Anna Baraggioli, Rino Ponte, Stefano di Marco, Anna Pessino, Mara Lai, Antonella Bormida, Monica Fossa, Anna Baraggioli, Sergio Ghibellini, Franca Speranza, Andrea Cosulich, Claudia Nosenghi, Florio Calamati, Francesca Dagnino, Simohamed Khaabour, Salvatore Ombra, Simone Stagnaro, ……….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: